Un nuovo anno scolastico sta per iniziare!

Tutto quello che c’è da sapere
Le vacanze sono ormai un ricordo, e bambini e ragazzi di tutte le età si apprestato a tornare sui banchi di scuola: li aspettano ore interminabili, nozioni da imparare e tante prove da superare, ma anche gli amici di sempre e momenti che non scorderanno mai.

CALENDARIO SCOLASTICO
Nella Regione Lazio il primo giorno di scuola sarà il 15 settembre e per le prime vacanze si dovrà aspettare il 24 dicembre. Le lezioni riprenderanno dopo le feste, il 7 gennaio 2017, fino alle vacanze pasquali che dureranno dal 13 al 18 aprile 2017. La prossima pausa estiva avrà inizio sabato 10 giugno 2017 per le scuole elementari, medie e superiori, mentre per la scuola dell’infanzia il termine delle attività educative è previsto il 30 giugno 2017. Per quanto riguarda l’Università invece, a Roma le prime a ripartire con le lezioni saranno le facoltà di Economia ed Economia e Finanze, che riapriranno lunedì 19 settembre, una settimana dopo toccherà ad Ingegneria, mentre per Lettere e Architettura, bisognerà aspettare fino al 3 ottobre.

GIORNI DI VACANZA E PONTI
1° novembre Festa di tutti i Santi
l’8 dicembre Immacolata Concezione
25 dicembre Natale
26 dicembre
1° gennaio Capodanno
6 gennaio Epifania
Lunedì dopo Pasqua (Pasquetta)
25 aprile Anniversario della Liberazione
1° maggio Festa del Lavoro
2 giugno Festa Nazionale della Repubblica

IL MATERIALE SCOLASTICO
Piccoli e grandi studenti si aggirano emozionati nei negozi di cancelleria e nelle librerie per acquistare penne, matite, quaderni, zaini, libri e diari … tutto il necessario per essere pronti per questo nuovo inizio e per esprimere la propria personalità attraverso la scelta dei colori e delle fantasie. Ma i prezzi di tutto questo materiale necessario e fondamentale per permettere ai bambini e ai ragazzi di apprendere tutte le conoscenze e le competenze di cui hanno bisogno sono sempre più alti. È stato infatti stimato che il costo medio di tutto il corredo scolastico di un singolo studente va da un minimo di 500 euro a un massimo di 1.100 euro. Questa sarà la cifra necessaria per acquistare zaini, quaderni, diari, astucci, materiale da cancelleria … ma soprattutto libri scolastici.

LA SPESA DELLE FAMIGLIE

Per gli studenti di medie e superiori la spesa minima è di 500 euro cada uno, ma questa cifra può arrivare a 1.100 euro per le famiglie che avendo un reddito più alto non usufruiscono delle agevolazioni come i libri gratis messi a disposizione degli studenti più bisognosi dalle scuole. Tuttavia, anche le famiglie ne fanno richiesta, devono comunque acquistare tutto il resto del materiale scolastico necessario all’educazione dei propri figli: penne, quaderni, matite, gomme da cancellare, squadre, righelli, dizionari … durante tutto il loro percorso formativo bambini e ragazzi hanno bisogno di molti strumenti diversi, che variano a seconda del grado e dell’indirizzo di studi, e che, se sommati costituiscono una spesa non indifferente per le famiglie, a cui dobbiamo aggiungere anche il costo di eventuali trasporti e delle attività pomeridiane. Questo incredibile salasso che si abbatterà sulle tasche delle famiglie italiane, già vessate dalla crisi economica e dal carico fiscale più alto d’Europa, è stato denunciato dal Codacons (Organizzazione Nazionale per la Difesa dei diritti dei Consumatori) e dall’ Associazione Federconsumatori, che invita chi di dovere ad adottare misure concrete che permettano alle famiglie di risparmiare, perché sia garantito a tutti il diritto allo studio.

Betty Mammucari